Archivio news 03/07/2017

CRESE DIARIO - GIORNO 31: NOVE GOL E TITOLO: BRADA IMPEX CAMPIONE DELLA CUP 2017

Biancoblù a valanga nell'ultimo atto contro il Costalunga, grazie ad un super Smrtnik (5 gol). Chiudono terze le Gomme Marcello. Nel Replay primo posto per l'Accademia del Biliardo, mentre il Circolo Falisca fa sua la finale del torneo Over 35. Vittoria della PSSN nel Crese Basket. Crese Volley: Festazza e Zillo e Godi si aggiudicano rispettivamente il torneo Sportivi (2-0 sui Terrible Beers) e il torneo Pensionati (2-1 alla Sissa)

 

 

 

 

CRESE CUP

Diciannove gol in due partite, difficilmente si poteva chiedere di più alla giornata dedicata alle finali della sedicesima edizione della Crese Cup. Giornata che ha incoronato un Brada Impex in versione monstre , capace di cannibalizzare la finale con il punteggio di 9-3. La valanga blu ha inizio al minuto 10, con il pregevole gol dal limite di Grujic. Il Brada, da grande squadra qual è, non specula sul vantaggio, anzi. Sain e Smrtnik impegnano a più riprese Zetto, bravo a tenere in partita i suoi sino alle battute finali della prima frazione. Sino a che non sale in cattedra Ziga Smrtnik, eccellente nel trovare la via del gol in meno di un minuto, prima con un mortifero diagonale, poi con un pregevole spunto personale. Prima dell’intervallo c’è tempo per il gol della speranza di marca giallonero, messo a segno da Tommaso Bertoni. La partita esplode definitivamente ad inizio ripresa. Tomizza, prima, Smrtnik, poi, sfiorano il 4-2. Sul cambio di campo è però il Costalunga ad andare in gol con una precisa e allo stesso tempo potente conclusione dalla distanza di Tawgui. Il Brada non si scompone e con Stancic (autore di una bella sortita offensiva) trova la rete del doppio vantaggio. La rete che di fatto spacca definitivamente la partita è quella del 5-2 di Tomizza. Da lì in poi sarà solo apoteosi per il Brada, che allungherà con il timbro di Lionetti e la ravvicinata tripletta in Zona Cesarini di Smrtnik.

 

Brada Impex primo, quindi, Costalunga secondo, podio che viene completato dalle Gomme Marcello, vittoriose nella finalina per il terzo posto contro il Bro&Sis (6-4). Partita effervescente quella tra azzurri e nero-arancio; basti pensare che all’intervallo il punteggio vede il Bro&Sis avanti per 3-2, con Delvecchio e Pippan a ribaltare l’iniziale vantaggio dei nero-arancio. Nella ripresa prende forma una sorta di sfida nella sfida tra Manosperti, portiere del Bro&Sis, e Muiesan, alfiere delle Gomme Marcello in odore di scarpa d’oro della Cup. Sarà di Tentindo la rete del 3-3. Dopo un paio di autentici miracoli di Manosperti, alla fine è Muiesan a gioire siglando a stretto giro di posta il 4-3 e il 5-4 (in mezzo autentico euro-gol di Delvecchio per gli azzurri). Nel finale arriva il gol del 6-4, messo a segno ancora una volta da Matteo Muiesan su errore in disimpegno di Semani.

 

 

FINALE 1° - 2° POSTO

Costalunga / Buffet Franceschini - Brada Impex              3-9

Marcatori: Bertoni, Tawgui, Steiner (Costalunga / Buffet Franceschini); 5 Smrtnik, Grujic, Stancic, Tomizza, Lionetti

 

FINALE 3° - 4° POSTO

Bro&Sis - Gomme Marcello       4-6

Marcatori: Miot, 2 Delvecchio, Pippan (Bro&Sis); 4 Muiesan, 2 Tentindo

 

 

 

CRESE REPLAY

È l’Accademia del Biliardo la vincitrice del Replay 2017. I gialloneri si sono imposti nell’ultimo atto con il punteggio di 4-1 contro un Supergianfa, per la quale vanno spese comunque parole di elogio per il cammino intrapreso nella competizione. A sancire la vittoria dell’Accademia del Biliardo, partita (va ricordato) dal girone F della Crese Cup comprendente Gelateria Esquimou e Trieste Costruzioni, le pregevoli doppiette di Davide Mandorino ed Andrea Maio (alla fine miglior giocatore della finale Replay)

 

 

FINALE 1° - 2° POSTO

Supergianfa - Accademia del Biliardo     1-4

Marcatori: Fornasari (Supergianfa); 2 Mandorino, 2 Maio, (Accademia del Biliardo)

 

 

 

CRESE OVER 35

Una finale senza troppi giri di parole spettacolare quella del Crese Over 35, andata in scena ieri sera sul sintetico del campo centrale. Finale contraddistinta da sei segnature totali, alcune di classe purissima. Finale che ha detto bene ai giallorossi del Circolo Falisca, vittorioso per 4-2 sul Man Room Concpet. Sin dalle prime battute, attraverso gioco ed occasioni, le due squadre legittimano la loro presenza nell’ultimo atto della kermesse. Pronti, via e il Circolo Falisca passa subito a condurre grazie a Visintin, bravo nel battere Pestel da buona posizione. Pestel che poco dopo ha il grande merito di negare a Wolf il gol del clamoroso-immediato doppio vantaggio. All’11 la gara cambia completamente direzione, merito di Longo che in acrobazia batte Zuppin su gli sviluppi di un’incertezza difensiva di Geroni. Passano sessanta secondi e gli all black capovolgono il risultato, con un’autentica magia di Stefano Scotto Di Minico, che strappa applausi con una punizione ad effetto dal cerchio di centrocampo. Non finisce qui, però, perche prima dell’intervallo il Circolo Falisca perviene al pareggio con il proprio ariete Wolf (2-2). La ripresa è un’autentica partita a scacchi. Le squadre si studiano a vicenda, ma allo stesso tempo vanno alla ricerca del gol del possibile vantaggio. Per i giallorossi ci provano in sequenza Bandel e Wolf (traversa clamorosa), mentre per le maglie nere del Man Room le occasioni più nitide sono di Cergol e il predetto Scotto Di Minico (incrocio dei pali su punizione). La partita svolta definitivamente a due minuti dal termine, quando Bandel (su imbeccata di Wolf) buca difesa e rete con un destraccio di prima intenzione da fuori area; gol che di fatto gli è valso la palma di miglior giocatore della finale. Il Man Room con generosità prova ad imbastire l’ultima sortita offensiva, prestando però il fianco alla ripartenza giallorossa conclusasi con il 4-2 finale di Wolf.

 

 

FINALE 1° - 2° POSTO

Circolo Falisca - Man Room Concpet     4-2

Marcatori: 2 Wolf, Visintin, Bandel (Circolo Falisca); Longo, Scotto Di Minico (Man Room Concpet)

 

 

 

CRESE BASKET

È la PSSN la vincitrice dell’edizione 2017 del Crese Basket. Gli arancio si sono infatti imposti nell’atteso (e combattuto) ultimo atto della kermesse sul White Cafè, chiudendo di fatto la competizione con lo 0 alla voce sconfitte. Per quanto concerne la cronaca, a scattare meglio dai blocchi è la PSSN, con Cerne e compagni bravi ad imprimere fin da subito il loro ritmo alla gara. Il White ha però il merito di restare in  partita, grazie a soprattutto ai punti di Poropat (10 nel solo primo tempo). Nella seconda frazione la formazione di via San Nicolò alza i giri del motore determinata nel ricercare l’aggancio sui diretti avversari. Ne esce fuori una ripresa avvincente e spettacolare. Il White si rifà sotto nel punteggio, ma la PSSN con esperienza e sangue freddo gestisce il parziale favorevole delle magliette nere, difendendo con le unghie e con i denti il vantaggio. Alla fine sono i  canestri di Fumarola (già decisivo in semifinale contro la Casa del Pellegrino) a sancire il successo delle canotte arancio. Fumarola che alla fine chiude con un fatturato di 17 punti che gli valgono la palma di Mvp della finalissima del Crese Basket. Parole di elogio, in chiusura, vanno comunque spese per il White Cafè autore di un brillante torneo. White che non è riuscito a portare a casa la clamorosa impresa nell’ultimo atto, seppur con l’ottimo apporto in attacco di Poropat (22 punti) e Alessandro Momi (15).

Nella finale per la più che onorevole terza piazza, affermazione della Spazzidea che doma in volata la coriacea Casa del Pellegrino. Prima frazione controllata con autorità dalle canotte arancio della Spazzidea, con un Ruggiero in grande spolvero capace di iscrivere 12 punti a referto nel solo primo tempo (30-23 il parziale al 20’). Nella ripresa la Casa del Pellegrino tenta il tutto per tutto, cercando la clamorosa rimonta. La formazione di Monte Grisa accorcia le distanze portandosi a due soli possessi di distacco, ma alla fine è la Spazzidea, grazie anche ai 21 di fatturato di Pozzecco, ad imporsi per 52-49.

Chiude al quinto posto, invece, la Sissa Basket in virtù del successo nello spareggio contro il Fuori C’entro. Vittoria decisamente agevole per le canotte bianche, che s’impongono con il punteggio di 53-26. Prima frazione combattuta fra le due compagini, con i ricercatori avanti grazie all’ottima verve di Spada (alla fine top scorer assoluto – 16 punti – ed Mvp della finale per il quinto posto), ma il Fuori C’entro riesce comunque ad andare all’intervallo sotto solo di quattro lunghezze (21-17). Nella ripresa crollo verticale degli arancio-neri con soli 9 punti di fatturato. La Sissa con i punti di Calaresu, Giuliani e Dalmonte chiude definitivamente i giochi.

 

 

FINALE 1° - 2° POSTO

PSSN - White Cafè         57-52 (p.t. 32-23)

Migliori Marcatori: Fumarola 17, Carotenuto 10, Ciriello 9 (PSSN); Poropat 22, Momi A. 15, Zampar 9 (White Cafè)

 

FINALE 3° - 4° POSTO

Spazzidea - Casa del Pellegrino               52-49 (p.t. 30-23)

Migliori Marcatori: Pozzecco 21, Ruggiero 16 (Spazzidea); Rudl 17, Scala 9 (Casa del Pellegrino)

 

FINALE 5° - 6° POSTO

Sissa Basket vs Fuori C’entro     53-26 (p.t. 21-17)

Migliori Marcatori: Spada 16, Calaresu 9 (Sissa Basket); Dijenga 14, Bianchi 8 (Fuori C’entro)

 

 

 

CRESE VOLLEY

Se la serata di giovedì (quella dedicata alle semifinali di categoria) era risultato un antipasto stuzzicante, quella di ieri contraddistinta dalle finali del torneo Sportivi e Pensionati è stata senza dubbio l’ultima saporita portata di una kermesse di ottima fattura (per livello tecnico e numeri). La giusta conclusione, quindi, di un mese di autentiche battaglie agonistiche sul sintetico di via Felluga. Serata dedicata alle finali che è scattata con le cosiddette “finaline” che mettevano in palio la terza posizione, sia nel torneo Sportivi che in quello Pensionati. In quest’ultimo va segnalato il guizzo finale del Cral Sincrotone, bravo ad imporsi per 2-0 sul Fisiovolley-Moda 21 (vera rivelazione del torneo Pensionati). Dopo il netto 25-8 del primo set, il Cral ha chiuso la contesa nel secondo periodo solamente ai vantaggi, complice l’ottima reazione dei blancos del Fisiovolley. Nell’altro spareggio per il terzo posto, quello del torneo Sportivi, va segnalata la vittoria dei Ganzi ‘N Rozzi – Centro Revisioni sul Moda 21. Inizio di primo set favorevole al team arancio-blù, ma i Ganzi hanno il merito di restare in partita e piazzare il sorpasso nel momento decisivo del periodo (25-21 il parziale). Nel secondo set, invece, i Ganzi fanno percorso netto, senza che il Moda 21 riesca ad impensierirli. Il 25-14 del secondo set certifica la terza posizione finale dei Ganzi.

Passiamo ora alla cronaca delle (attese) finali di categoria, chiudendo in primis il cerchio sul torneo Sportivi. Ultimo atto che metteva uno di fronte all’altra Festazza e Terrible Beers. Finalissima che ha di fatto esaltato lo stato di forma psico-fisico a dir poco individuabile del Festazza, bravo a conquistare il trofeo con un meritato successo per 2-0. Partenza folgorante del team di Bobicchio e compagni, che si aggiudicano il primo set con il punteggio di 25-13. Nel secondo periodo, come era già capitato in semifinale contro il Moda 21, i Terrible Beers cambiano atteggiamento, entrando così definitivamente in partita. I gialloneri tengono testa al Festazza, senza però riuscire ad evitare l’avverso 2-0. Nell’altra finale, invece, si è dovuti andare al tie break per assegnare il primo posto nel torneo Pensionati. Finale che ha detto bene agli azzurri di Zillo e Godi, nonostante la miglior partenza della Sissa Carbonara. Dopo il 25-21 dei ricercatori nel primo set, il Zillo e Godi è stato bravo nell’imporsi (prima) nel secondo set per 25-14 e (successivamente) al termine di un tie break al cardiopalma conclusosi sul 15-12 in favore degli azzurri.

 

 

CRESE VOLLEY SPORTIVI / FINALE 1° - 2° POSTO

Festazza - Terrible Beers             2-0 (25/13; 25/21)

 

CRESE VOLLEY SPORTIVI / FINALE 3° - 4° POSTO

Ganzi ‘N Rozzi Centro Revisioni - Moda 21 2-0 (25/21; 25/14)

 

CRESE VOLLEY PENSIONATI / FINALE 1° - 2° POSTO

Zillo e Godi - Sissa Carbonara   2-1 (21/25; 25/14; 15/12)

 

CRESE VOLLEY PENSIONATI / FINALE 3° - 4° POSTO

Fisiovolley Moda 21 - Cral Sincrotone 0-2 (8/25; 24/26)