Archivio news 10/07/2021

LA PRIMA CRESE WINTER VIENE VINTA DALL'AUTOLAVAGGIO BUBBLES. SAMO JAKO KO AI RIGORI

Epilogo palpitante sul campo 1 di Domio: Tomic risponde a Cano (1-1) e la partita va così ai calci di rigore. Alla fine a decidere la contesa è l'errore di Djurdevic al 12° calcio di rigore

 

 

La prima edizione della Crese Winter è appannaggio dell'Autolavaggio Bubbles. Finale tattica ma allo stesso tempo vivace, quella andata in scena sul campo 1 di Domio, ma alla fine per assegnare il trofeo ci sono voluti i calci di rigore. A scattare meglio dai blocchi sono proprio le "Bolle", costruendo due nitide palle-gol ravvicinate, prima con Cano e successivamente Pacarizi, ma in entrambe le circostanze Djurdevic fa buona guardia. A metà della prima frazione il punteggio si sblocca definitivamente: bordata di Cano dai venti metri, Djurdevic è sulla traiettoria ma il pallone finisce comunque nel sacco. Prima di andare al riposo c'è tempo per una timida risposta di Samo Jako, ma la punizione calciata da Tomic viene deviata dal "muro grigio". Nella ripresa i biancazzurri rientrano con piglio diverso, prendendo in mano con caparbietà il pallino del gioco. Alla prima vera occasione è però l'Autolavaggio Bubbles a sfiorare il gol, con Ferat Kafexholli che va a colpire un clamoroso palo dopo una pregevole sortita personale. Samo Jako, come detto, sale di colpi e con Rodesevic avrebbe una clamorosa occasione per riportarsi in parità, ma Brajas è strepitoso nel murare il diretto avversario in uscita bassa. L'occasione fallita dal numero 10 biancazzurro sarà il preludio al gol del pareggio, finalizzato all'11' del secondo tempo dall'onnipresente Tomic, dopo una bella trama palla a terra. La contro-risposta dell'Autolavaggio Bubbles non si fa attendere: Cano dal limite dell'area (seppur da posizione defilata) coglie un clamoroso palo che fa tremare la porta difesa da Djurdevic. L'ultima occasione dei tempi regolamentari è ancora dei grigi, con Pacarizi che impegna severamente il già citato Djurdevic. La partita nei tempi supplementari si fa più "sporca", tanto che l'unico evento da annotare è solo l'espulsione rimediata da Pacarizi a seguito delle proteste nei confronti del direttore di gara. Nonostante l'inferiorità numerica, l'Autolavaggio Bubbles resiste agli attacchi di Samo Jako, anche e soprattutto grazie ad un super Brajas (doppio intervento su Tomic e Cvijovic). Si va così ai calci di rigore. Sul dischetto per l'Autolavaggio Bubbles si presentano Carrese, Spahi, Cano, Dervishi e Ruggiero, mentre per Samo Jako Tomic, Rodosevic, Cvjiovic, Nikolli e Zoran Stojadinovic. Tutti i giocatori citati segnano con un tecnica e sangue freddo il proprio calcio di rigore. Saranno quindi i portieri a decidere la prima finale del Crese Winter, con Brajas che prima trasforma e poi stoppa Djurdevic, regalando così la vittoria finale ai suoi.           

 

Samo Jako - Autolavaggio Bubbles 6-7 d.c.r. (1-1)
Marcatori
: 13' pt Cano, 11' st Tomic
Samo Jako: Djurdevic, Misic, Stojadinovic I., Tomic, Stojadinovic Z., Nikolli, Cvjiovic; Stanisavljevic, Rodosevic. 
Autolavaggio Bubbles: Brajas, Krasniqi, Spahi, Carrese, Dervishi, Pacarizi, Cano; Kafexholli, Ruggiero, Uku. 
Arbitro: Taglieri 
Assistenti: Roiaz - Romeo
Sequenza Calci di Rigore: Carrese (Autolavaggio Bubbles), Tomic (Samo Jako) gol, Spahi (Autolavaggio Bubbles), Rodosevic (Samo Jako) gol, Cano (Autolavagggio Bubbles), Cvijovic (Samo Jako) gol, Dervishi (Autolavaggio Bubbles), Nikolli (Samo Jako) gol, Ruggiero (Autolavaggio Bubbles), Stojadinovic Z. (Samo Jako) gol, Brajas (Autolavaggio Bubbles), Djurdevic (Samo Jako) parato.
Note: espulso al 5' st Pacarizi per doppia ammonizione

 

 

 

 

MAIN SPONSOR CRESE WINTER

Concessionaria Trieste Auto

Zanutta

Man Room Concept

Tecnocasa Trieste

Moto Charlie

C Solutions

 

MEDIA PARTNER CRESE WINTER

City Sport